Museo Temporaneo

La nuova arte del XXI secolo è il videogame in tutte le sue diverse sfumature e l’arte si rivoluziona sempre in simbiosi con l’evoluzione tecnologica.

ASSASSIN’S CREED®  Art (R)Evolution è il titolo dell’esposizione al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci e WOW – Spazio Fumetto di Milano, è un progetto legato a Game Art Gallery (che lo scorso anno ha portato l’arte dei videogiochi alla 54.Biennale di Venezia) con partecipazione al concept di Riccardo Hofmann e la collaborazione di E-Ludo, per leggere e approfondire arte e cultura contenuta nei videogiochi.

“Ideare e curare una mostra e un libro su Assassin’s Creed è come sbarcare nel Nuovo Mondo.” scrive Debora Ferrari, curatrice del progetto insieme a Luca Traini, “È iniziare un’esplorazione accuratissima su generi, forme, piattaforme, tecniche, strutture, iconografie, ispirazioni, narrazioni, visioni cromatiche e sonore, che ne fanno un’opera d’arte multidimensionale e multisensoriale, da attraversare attivamente giocando o godere passivamente come linguaggio contemporaneo”.

Strutture e Istituzioni

Al Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia di Milano, che sarà partner del progetto scientifico, si vedranno un centinaio di opere tra quadri, filmati, allestimenti particolari tra cui la più antica collezione storica di modelli di macchine di Leonardo da Vinci, che è uno dei protagonisti del videogioco. Il più importante museo tecnico–scientifico italiano, che fin dalle sue origini favorisce il dialogo tra arte e scienza, oggi sancisce il riconoscimento culturale e artistico di un videogioco. Contemporaneamente al WOW  Spazio Fumetto nel mese di ottobre ci sarà la sezione comics e grafica per creare un circuito nella capitale lombarda, integrando per il pubblico la visione del museo temporaneo di ASSASSIN’S CREED®  Art (R)Evolution che si espanderà per la città.

Il museo temporaneo e gli eventi hanno il patrocinio di importanti università e accademie italiane in primo piano nelle ricerche e nei piani di studio verso l’importanza culturale e professionale del medium videoludico.

Gli artisti di Ubisoft

Realizzare un videogioco è un lavoro di squadra. Le opere esposte nella mostra ASSASSIN’S CREED®  Art (R)Evolution sono realizzate con il contributo di alcuni tra gli  artisti* che hanno lavorato negli anni alla saga Assassin’s Creed:

Gilles Beloeil
Donglu Yu
Patrick Lambert
Vincent Gaigneux
Martin Deschambault
**Ludovic Ribardière
Olivier Martin
Eve Berthelette
Raphael Lacoste
Patrick Gagné
Patrick Desgreniers
Olivier Ammirati
William Wu

*Tale lista è puramente rappresentativa e non esaustiva di tutte le opere esposte.
**Ludovic Ribardière(foto) ha partecipato all’inaugurazione del Museo Temporaneo al MUST.

Contributi artistici esterni

Nel percorso di mostra al MUST saranno presenti due riproduzioni delle macchine di Leonardo Da Vinci, prestate dallo stesso Museo, la Macchina dei Ritratti, opera monumentale di Samuele Arcangioli, originali istallazioni oniriche di Edward Quist e l’opera Osmosi, un’architetturale di luci creata da Massimo Giuntoli.

Al WOW oltre a un centinaio di tavole comics si troveranno l’opera Assassin’s Creed tribute realizzata da No Curves per Lucca Comics & Games nel 2010 e i migliori venti lavori dei partecipanti dal concorso: ITALIAN TOUR con Ezio, Sofia e Connor, selezionati per l’esposizione dal contest di ASSASSIN’S CREED® Art (R)Evolution.

Merchandising

Dal 21 settembre al 11 novembre 2012, in occasione della mostra temporanea Art(R)Evolution, MUST Shop dedica un corner al merchandise del famoso videogioco Assassin’s Creed. Info e tariffe su MustShop.it

Per tutti i fan di Assassin’s Creed e gli appassionati di game art, una nuova ed esclusiva opportunità per possedere non solo il ricordo ma anche alcune delle opere in mostra al Museo Temporaneo: disponibili su Ubishop le vostre opere preferite!

Comments are closed.